Italia Legno Energia

Italia Legno Energia: 10 buoni motivi per non mancare

1. Il know-how e l’esperienza dello staff di Progetto Fuoco

Italia Legno Energia è un evento promosso da Progetto Fuoco, e curato in tutto e per tutto dallo stesso staff che ha portato al grande successo della biennale di Verona sul riscaldamento a biomassa. Per questo l’appuntamento dedicato alla filiera energetica “dal bosco al camino” alla Fiera di Arezzo dal 22 al 24 marzo 2019, è una garanzia di efficacia e serietà.

2. Italia Legno Energia: una proposta espositiva completa e di alto profilo

Italia Legno Energia è l’unica manifestazione in Italia dedicata alle macchine e alle attrezzature per la produzione e il pretrattamento dei biocombustibili legnosi. Dalla legna, al cippato, al pellet, fino alle soluzioni tecnologiche più moderne e innovative per riscaldamento domestico, civile, industriale e la minicogenerazione: tutto questo e molto altro in un unico contenitore. Un appuntamento imperdibile per tutti gli addetti del settore.

3. La diffusione del consenso verso i benefici delle energie prodotte dalla biomassa

La manifestazione è un volano comunicativo per sensibilizzare la politica e i cittadini sui vantaggi dell’utilizzo di energia da biomassa. Il risparmio: abbandonare le fonti fossili a vantaggio della biomassa legnosa è la scelta più efficace per abbassare i costi energetici aziendali. la sostenibilità’: l’energia prodotta dal legno è pulita e sicura. Incentivi: scegliendo l’energia rinnovabile del legno è possibile accedere agli incentivi del Conto Termico stanziati dal Governo.

4. Una campagna di comunicazione a livello nazionale

Per Italia Legno Energia abbiamo predisposto un’azione di comunicazione imponente e mirata. Promozione su riviste tecniche di settore, quotidiani e radio tv, comunicazione dedicata in modo specifico agli addetti ai lavori, inviti diretti a comunità locali, associazioni, scuole. Saremo presenti alle principali fiere di settore.  A tutto questo uniremo attività editoriale, redazionale e stampa, attività web e social.

5. La partnership con AIEL

AIEL, Associazione Italiana Energie Agroforestali, così come per Progetto Fuoco, sarà il partner tecnico di Italia Legno Energia. AIEL da sempre promuove il settore del riscaldamento a biomassa con un approccio di filiera. Si tratta di una condizione imprescindibile per costruire un solido futuro per tutto il settore: dalla gestione forestale sostenibile alle più performanti tecnologie di conversione energetica. Sarà AIEL a coordinare le attività convegnistiche e formative di Italia Legno Energia.

6. L’appuntamento fieristico italiano di settore del 2019

Con l’organizzazione negli anni pari di Progetto Fuoco, la più importante fiera al mondo nel settore del riscaldamento attraverso le biomasse, Italia Legno Energia ad Arezzo negli anni dispari e PF Tecnologie a Bari, Piemmeti completa la propria offerta fieristica proponendosi come driver di promozione di riferimento per lo sviluppo del settore.

7. Contatti mirati e qualificati

Le azioni mirate all’incoming di visitatori qualificati è targetizzata su specifiche categorie di interesse per il settore. Gli agriturismi (20.000 in Italia, 40% in Toscana ed Umbria) e le imprese agricole; le coltivazioni in serra e i grandi vivai (ci sono oltre 10.000 ettari di coltivazioni protette nella sola in Italia Centrale), le attività commerciali, turistiche ed alberghiere dell’Italia centrale, gli installatori-manutentori di impianti a biomasse e i progettisti di edifici e impianti. Tutti operatori potenzialmente interessati al risparmio energetico e all’uso efficiente e moderno del legno come fonte di energia rinnovabile saranno oggetto di una promozione mirata.

8. Una vetrina a disposizione del consumatore finale

Per sensibilizzare sempre più il consumatore ad uno stile di vita ecocompatibile, un evento fieristico come Italia Legno Energia non può esimersi dal coinvolgere anche il grande pubblico. A questo scopo viene realizzata un’importante azione pubblicitaria di affissioni e comunicazione sui quotidiani e le radio-tv dell’Italia Centrale.

9. Il miglior rapporto costo-contatto

A garanzia di un rapporto costo-contatto davvero vantaggioso, Italia Legno Energia mantiene una politica di tariffe di partecipazione calmierate. Il quartiere fieristico di Arezzo si distingue per la disponibilità di strutture nuovissime e all’avanguardia per le tecnologie e i servizi a servizio dell’espositore. Con 28.000 mq di area espositiva suddivisa in 6 padiglioni, disponibilità di parcheggi, bar e ristoranti e un centro congressi rinnovato, il quartiere fieristico di Arezzo è uno dei più importanti poli fieristici del Centro Italia.

10. Un territorio senza uguali

Arezzo, situata nel cuore dell’Italia, gode di una posizione strategica nella rete del traffico stradale e ferroviario.  Inoltre, vanta un patrimonio artistico e naturale di rara bellezza: gli affreschi di Piero della Francesca, le pievi romaniche, i musei ed i palazzi signorili. Ed ancora, nelle vallate che la circondano, parchi naturali, castelli medioevali, cittadine di origine etrusca, sono i tesori da scoprire nel territorio aretino. L’Italia centrale è un territorio ricco di boschi e foreste. In un panorama ricco di eventi e manifestazioni, mancava un evento fieristico che valorizzasse la più diffusa e conosciuta fonte rinnovabile di energia: la legna. In un’area dove le Pubbliche Amministrazioni e le Associazioni di Categoria stanno incentivando l’uso energetico della legna attraverso moderne tecnologie non poteva mancare un evento di riferimento per far incontrare domanda ed offerta.

Italia Legno Energia, 22-24 marzo 2019: ad Arezzo l’unica fiera italiana del 2019 dedicata al settore delle biomasse

Sono iniziati i preparativi della terza edizione di Italia Legno Energia, in programma dal 22 al 24 marzo 2019 presso la Fiera di Arezzo.

Questo appuntamento assume un’importanza strategica per la visibilità e la promozione del comparto, poiché è l’unico appuntamento italiano dedicato al settore delle biomasse in programma nel 2019.

I numeri di Italia Legno Energia (ed. 2017)

  • 25.000mq di superficie espositiva
  • 183 espositori, 146 diretti e 37 rappresentati, di cui 62 esteri
  • 19.300 visitatori provenienti da tutte le Regioni Italiane

I settori merceologici di Italia Legno Energia

Ad Italia Legno Energia espongono i produttori di:

  • macchine ed attrezzature per il settore agroforestale e per la prima lavorazione del legno a fini energetici,
  • caldaie e macchine per il riscaldamento civile o domestico a legna,
  • stufe, caminetti, termocamini, cucine, barbecue
  • prodotti legnosi a fini energetici (legna da ardere, pellet e cippato)
  • attrezzature e prodotti per la fumisteria

rivolgendosi al pubblico degli agriturismi e imprese agricole, delle serre e vivai, alle attività commerciali, turistiche ed alberghiere, agli studi tecnici, progettisti ed architetti, installatori e rivenditori provenienti da tutta Italia, in particolar modo dall’Italia Centrale.

La manifestazione è aperta anche al pubblico.

Come Progetto Fuoco, anche per Italia Legno Energia AIEL sarà il partner tecnico dell’evento, con un ricco programma di incontri di formazione ed aggiornamento rivolto a tutti i protagonisti del settore.

Tutte le info su www.italialegnoenergia.it

Nuove date per Progetto Fuoco 2020: 19-22 febbraio 2020

La 12° edizione di Progetto Fuoco avrà luogo nel quartiere fieristico di Verona da mercoledì 19 a sabato 22 febbraio 2020.

Diversamente dalle edizioni precedenti, la manifestazione terminerà il sabato anziché la domenica, in risposta anzitutto alle richieste degli espositori, ed in allineamento alla caratteristiche della manifestazione, sempre più a vocazione internazionale.

Tutte le info su www.progettofuoco.com

PF Tecnologie, il riscaldamento a legna e pellet alla Fiera del Levante di Bari

dall’8 al 16 settembre torna l’iniziativa PF tecnologie organizzata da Piemmeti

PF tecnologie – il riscaldamento sostenibile è la proposta espositiva di Piemmeti nell’ambito dell’82^ Fiera del Levante, in programma a Bari dall’8 al 16 settembre: un intero padiglione (il padiglione 20) tutto dedicato alle forme di riscaldamento con energie rinnovabili e alternative: legna e pellet, fotovoltaico, solare termico.

Promosso da “Progetto Fuoco”, il più importante appuntamento mondiale in questo settore, PF tecnologie dà visibilità alle forme di riscaldamento ottenute attraverso fonti rinnovabili: abbandonare le fonti fossili per ricorrere a queste forme energetiche consente, nel pieno rispetto della sostenibilità e delle normative di sicurezza, di ottenere sensibili risparmi energetici e di poter accedere agli incentivi del Conto Termico.

“Con PF Tecnologie, dichiara il Presidente di Piemmeti spa, Ado Rebuli, Piemmeti completa la propria offerta espositiva in questo settore con un carnet di eventi che comprende oltre a PF Tecnologie anche Progetto Fuoco a Verona negli anni pari e Italia Legno Energia ad Arezzo negli anni dispari, proponendosi quindi come unico driver qualificato di promozione e visibilità per le imprese del settore”.

In Italia, le imprese di questo settore sono oltre 14.000 tra produttori, distributori, installatori e manutentori/fumisti con 72.000 addetti complessivi e un fatturato annuo di oltre 5 miliardi di euro.
Il 24% delle famiglie italiane oggi usa pellet o legna da ardere: sono infatti quasi 7 milioni gli apparecchi a biomassa legnosa installati oggi in Italia.

“Un mercato in crescitadichiara Raul Barbieri, direttore di Piemmeti spa, soprattutto al Centro Sud, zona questa che richiama l’attenzione dei più importanti produttori di questo mercato: I dati, del resto, parlano di quasi un quarto delle famiglie italiane che ormai usa per riscaldarsi apparecchi a legna o pellet”.

“Oltre alla consueta promozione a livello nazionale di Fiera del Levante – aggiunge Raul Barbieri – Piemmeti realizzerà una promozione specifica (pubblicità mirata, redazionale e web&social) tesa a sensibilizzare la presenza di rivenditori ed installatori, studi tecnici, progettisti ed architetti, agriturismi, serre, vivai e imprese agricole e i titolari di attività commerciali, turistiche ed alberghiere”.

Dall’8 al 16 settembre un intero padiglione di 3.000 mq sarà dunque occupato dalle più innovative soluzioni per l’energia prodotta da fonti rinnovabili ed alternative nelle sue più diverse accezioni (legna, pellet, fotovoltaico, solare termico) capaci di coniugare aspetti quali il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale con apparecchiature sempre più curate sotto il profilo tecnologico e del design.

“I numeri della Fiera del Levante nel 2017 parlano di oltre 230.000 ingressi – conclude il Presidente Rebuli – e senz’altro gli espositori della prima edizione di PF tecnologie possono confermare il notevole afflusso ed interesse dei visitatori, sia privati che operatori. La soddisfazione è stata quella di aver trovato un luogo coerente dove diffondere l’utilizzo delle forme di riscaldamento sostenibili e pulite.”

 

www.pftecnologie.it

E’ uscito il nuovo numero di PF Magazine

È uscito il numero 2 della rivista “PF Magazine”, la prima rivista dedicata a tutti i prodotti che utilizzano l’energia del legno: si parla di stufe, caminetti, cucine e caldaie funzionati a legna e pellet. Si parla dell’energia del legno.

Si rivolge al canale distributivo (rivenditori, ferramente, show-room, commercio edile, grande distribuzione) con l’obiettivo di costituire una strumento di informazione, conoscenza e supporto alla vendita.

Il settore delle stufe, dei caminetti e, più in generale, dell’energia dal legno, caratterizzato da un sistema distributivo fortemente diversificato ed assai capillare, manca di un prodotto editoriale specifico. PF Magazine si propone per colmare questo vuoto.

I principali temi trattati del numero 2 riguardano

  • Il punto sul settore delle caldaie domestiche a biomassa con interviste ai produttori
  • I vantaggi del pellet
  • Progetto Fuoco 2018: un’edizione record
  • PF Tecnologie: a Bari una vetrina per il riscaldamento sostenibile
  • Le più belle cucine a legna e pellet del mercato
  • Conto termico ed incentivi: come fare il calcolo e come ottenerli
  • Riduzione delle emissioni e qualità dell’aria
  • Nuovi prodotti

Sfoglia qui la rivista

I numeri di Italia Legno Energia 2017

ITALIA LEGNO ENERGIA 2017 – I dati della 2° edizione

I visitatori.

La seconda edizione di Italia Legno Energia si è chiusa con la presenza di 19.300 visitatori (contro i 16.864 dell’edizione 2015). I visitatori professionali sono stati 11.780 mentre i privati sono stati 7.520.

Nella giornata di venerdì 24 marzo sono intervenuti 5.604 visitatori (3.289 nel 2015), sabato 25 marzo 6.592 visitatori (5.558 nel 2015) e domenica 26 marzo 7.102 visitatori (8.017 nel 2015).

Ben 8.902 degli 11.780 operatori professionali si sono preregistrati attraverso il sito www.italialegnoenergia.it ottenendo direttamente sulla propria mail la tessera di ingresso gratuita e sono potuti accedere direttamente in fiera senza passare dalle reception.

Provenienza dei visitatori professionali.

Il 24% dei visitatori risulta proveniente dalla Toscana, principalmente dalla province di Arezzo e Firenze. Il 10% dei visitatori provengono dall’Emilia Romagna, un altro 10% dal Lazio, il 9% dalla Campania e il rimanente dalle altre Regioni.

Il 5% delle presenze proviene dall’estero, principalmente dai paesi dell’Est Europa.

Con buona approssimazione, possiamo affermare che il 36% dei visitatori professionale appartiene alla categoria rivenditori/commercianti (un quarto dei quali riferiti al pellet), il 19% agenti e grossisti, il 13% sono installatori, 12% professionisti (studi tecnici, progettisti, architetti), il 10% produttori non presenti come espositori e un ultimo 10% utilizzatori agricoli ed industriali.

Gli espositori.

Gli espositori presenti sono stati 183 (+30% rispetto al 2015) di cui 146 diretti e 37 rappresentati.

Gli espositori stranieri sono stati 62 provenienti da 22 paesi diversi, principalmente da Austria, Germania, Croazia e Polonia e altri paesi balcanici. Per la prima volta c’è stata la partecipazione di aziende provenienti da Egitto, Russia, Stati Uniti, Olanda, Svezia, Norvegia, Finlandia.

Gli espositori italiani provengono principalmente dal Veneto (32), Toscana (11), Trentino Alto Adige (13), Emilia Romagna (9), Lombardia (7). Complessivamente gli espositori provengono da 14 diverse Regioni.

I convegni.

I convegni organizzati sono stati 11.

Sono stati organizzati da AIEL (partner tecnico di Italia Legno Energia), Assocosma, Anfus, Confartigianato imprese Arezzo e dal prof. Franco Laner, Università IUAV di Venezia.

AIEL, Anfus, Assocosma hanno organizzato anche workshop e seminari all’interno dei loro stand.

 

Legambiente ed AIEL flash mob per l’aria pulita

TANTI CONSIGLI PER RISCALDARE CON LEGNA E PELLET NEL RISPETTO DELL’AMBIENTE

ITALIA LEGNO ENERGIA VENERDI’ 24 MARZO DALLE ORE 10.00

Magliette azzurre #PERUNARIAPULITA e tanti palloncini per ricordare che l’aria pulita è un bene di tutti, utili consigli per riscaldare con legna e pellet riducendo le emissioni grazie alle nuove tecnologie. Oggi alla fiera di Arezzo, Aiel l’associazione italiana della filiera legno-energia e Legambiente con il suo Circolo di Arezzo hanno voluto ricordare che la qualità dell’aria è un impegno per tutti. Per farlo, hanno scelto la formula del flash mob con il titolo “L’aria pulita, sentiamola addosso” in cui tutti i partecipanti hanno indossato le magliette #PERUNARIAPULITA e hanno condiviso le buone pratiche della combustione intelligente.

Presenti all’evento, insieme ai numerosi sostenitori, Beppe Croce responsabile nazionale agricoltura di Legambiente e Annalisa Paniz di Aiel.

Arezzo è la seconda tappa del road tour della certificazione Aria Pulita, un viaggio in giro per l’Italia per presentare la nuova certificazione di stufe, inserti e caldaie alimentati a legna o pellet, nata per favorire la trasparenza del mercato, garantendo al consumatore oltre alla conoscenza delle caratteristiche ambientali degli apparecchi che sta acquistando, anche la consapevolezza dell’importanza di una corretta installazione e manutenzione degli impianti, dell’utilizzo di legna e pellet certificati e della sostituzione degli apparecchi obsoleti. Le pratiche virtuose favorite da Aria Pulita contribuiscono a rispettare i principi della gestione forestale sostenibile e alla lotta ai cambiamenti climatici, vista la neutralità delle biomasse legnose per quanto riguarda le emissioni di CO2 e altri gas serra.

Un impegno per la qualità dell’aria certificato anche dalla collaborazione con autorevoli partner come LEGAMBIENTE, ENEA, ADICONSUM, ENAMA che fanno parte del Comitato di Certificazione di Aria Pulita a garanzia di un controllo severo e imparziale dei prodotti e dei certificati emessi.

AIEL è l’associazione delle imprese della filiera legno-energia, con sede legale a Roma e sede operativa a Legnaro (Padova) presso il Campus di Agripolis, che da 15 anni si occupa di promuovere la corretta e sostenibile valorizzazione energetica delle biomasse agroforestali, in particolare i biocombustibili legnosi (www.aiel.cia.it). L’associazione rappresenta circa 500 imprese della filiera, in particolare circa il 70% delle industrie italiane ed europee di costruzione di apparecchi domestici e caldaie (circa 700 M€ di fatturato). Sul fronte dei biocombustibili rappresenta circa 150 produttori di legna e cippato e 60 imprese italiane di produzione e distribuzione di pellet. AIEL ha fondato e gestisce in Italia due sistemi di certificazione: ENplus (pellet) e Biomassplus (legna, cippato e bricchette).

Contact

Ufficio stampa AIEL

Raffaela Saccardi

raffaelasaccardi@gmail.com

Mob. 370 3090 789

Francesca Maito

maito.aiel@cia.it

Mob. 347 4028 650